Colle di Val d'Elsa

Colle si trova a metà strada fra Monteriggioni e Poggibonsi, nel cuore della Vald'Elsa.

LA STORIA

Colle Val d’Elsa nasce come borgo medioevale in quella che oggi chiamiamo "Colle Alta". Quindi, la parte storicamente più antica di Colle Val d'Elsa è una cittadina arroccata sopra le canalizzazioni naturali del fiume Elsa. La parte bassa (detta appunto "Colle Bassa") è sempre stata la parte produttiva e rivolta all'espansione economica.
Anche Colle non è scampata alla guerra fra Guelfi e Ghibellini e di riflesso alla faida fra Siena e Firenze. Solo nel 1500 trova la sua dimensione come nuova diocesi e con l’esplosione economica dell’industria del ferro e del vetro.

OGGI

Il Borgo di Colle Alta è un incantevole insieme di vicoli e piazzette dove si trovano i maggiori monumenti della città. Cosa vedere? Sicuramente La Porta Nova, la chiesa di Santa Caterina d’Alessandria, la chiesa di San Francesco. Ma ci sono anche dei begli scorci dai Bastioni di Sapia e il ponte di Campana. Infine, il centro nevralgico della Colle Alta è la Piazza del Duomo, su cui si affacciano la Cattedrale, il palazzo del Podestà ed il palazzo del Comune.

IL CRISTALLO

Oggi Colle Val d’Elsa è conosciuta in tutto il mondo come la città del Cristallo. Questa industria è appunto nato nel sedicesimo secolo con la lavorazione del vetro ed è diventata la principale attività colligiana. Già nell’Ottocento Colle era definita la "Boemia d'Italia" ed oggi vanta il 15% di tutta la produzione mondiale di cristallo ed oltre il 95% di quella italiana italiana.

Nel tempo, per valorizzare questa eccellenza colligiana è stato creato anche un Museo del Cristallo in cui si possono vedere più da vicino come si lavora il cristallo e alcune bei lavori in questo materiale pregiato e delicato.

LA CITTA' DEL BIO

Colle ha preso questa denominazione per l'appoggio e lo sviluppo di progetti su importanti aspetti come la ristorazione biologica, la promozione e lo sviluppo delle produzioni biologiche, l'informazione e l'orientamento dei cittadini verso un consumo etico e consapevole, la promozione di uno sviluppo eco-sostenibile, l'impiego di tecniche e di prodotti eco-compatibili sia nei settori produttivi che nel terziario, la qualità della vita nelle città.
Il marchio Città del Bio è promosso dall'AIAB - Associazione Italiana per l'Agricoltura Biologica ed è arrivato a Colle di Val d'Elsa dopo un'esperienza di alcuni anni con l'introduzione dei prodotti biologici all'interno dei menù delle mense scolastiche.

Torna all'elenco articoli