Montepulciano

Splendido centro fra la Val di Chiana e la Val d'Orcia si erge a ben 605 metri sul livello del mare.

LA STORIA

Di origine etrusca ebbe la massima espansione nel cinquecento, dopo tre secoli di dominazione senese e fiorentina, quando venne elevata a sede vescovile. Arricchita dalle opere di architetti rinascimentali quali Michelozzo, il Sangallo e il Peruzzi, viene definita la "perla del ‘500" per la bellezze di edifici civili e religiosi.

DA VEDERE

Nella struttura odierna si vedono tutte le fasi della storia di Montepulciano. Nella splendida Piazza Grande c’è il duomo che fu edificato tra il 1592 e il 1630 con ha la facciata incompiuta e priva del rivestimento marmoreo, il palazzo Comunale con la torre e la facciata aggiunte all'originale municipio gotico, che è ora diventato una versione più piccola del Palazzo Vecchio di Firenze. Tutto intorno ci sono palazzi rinascimentali, come Palazzo Tarugi e Palazzo Bucelli, che rendono il paese elegante ed affascinante. Nella valle sottostante il paese, in un panorama indimenticabile, risalta la mole elegante del Tempio di S. Biagio, una gemma del rinascimento.

BRAVIO DELLE BOTTI

Il Bravìo prende il suo nome dal premio della corsa che vede degli "spingitori" far risalire delle bòtti di legno di circa 80kg l'una per le ripide stradine del centro di Montepulciano fino al sagrato del Duomo in Piazza Grande. Il premio per questa competizione da veri atleti è un panno, dal volgare bravium ossia panno dipinto con l'immagine di San Giovanni Decollato, patrono di Montepulciano.

Il Bravìo delle botti di Montepulciano si svolge l'ultima domenica di agosto ma i preparativi iniziano già nei giorni precedenti: c'è la presentazione del Panno, le prove in notturna degli spingitori, il proclama del Gonfaloniere, il Corteo dei Ceri e numerose iniziative eno-gastronomiche.
La domenica pomeriggio dalle ore 16.00 inizia il corteo storico e la vera corsa delle botti sù per il borgo.

Due notizie interessanti sul Bravìo:

  • Nonostante questa sfida a suon di botti sia iniziata nel 1373, la sfortunata contrada di Collazzi non ha mai vinto nemmeno un'edizione
  • Da poco sono state cambiate le regole del Bravìo delle botti, per cercare di dare a tutte le contrade la possibilità di vincere.

Vai al sito ufficiale del Bravìo di Montepulciano

LE TERME

Oggi Montepulciano è anche una rinomata sede termale con le strutture di S. Albino, dove vengono sfruttate le proprietà curative di acque e fanghi.

IL NOBILE

Il "Vino Nobile", è uno dei vini toscani più apprezzati a livello internazionale, ed è diventato ovviamente uno dei vanti della cittadina senese.

Torna all'elenco articoli