Vino toscano

La Toscana è famosa in tutto il mondo per la produzione di vini pregiati, grazie al suo territorio ricco di climi, terreni e altitudini differenti che permettono di ottenere dei prodotti di grandissima qualità. La Toscana infatti, è tra le regioni qualitativamente più produttive d’Italia, contando ben 11 DOCG, 40 DOC e 6 IGT.
Il vitigno principe della regione è il Sangiovese, un’uva a bacca nera dalle origini molto antiche, che a seconda delle condizioni in cui viene coltivato riesce ad esprimere caratteristiche diverse creando alcuni tra i vini più famosi del mondo.
Per quanto riguarda i vini bianchi, l’eccellenza esclusivamente toscana si manifesta nella Vernaccia di San Gimignano, un vitigno a bacca bianca che viene coltivato esclusivamente nel territorio di San Gimignano.

Vini famosi della Toscana

Tra i vini rossi più conosciuti non si può non menzionare il Chianti Classico, il Brunello di Montalcino e il Nobile di Montepulciano. Vini di notevole pregio, creati tra le colline della provincia di Siena e Firenze
La Vernaccia di San Gimignano invece è il vino bianco che sta scalando le vette del panorama vinicolo toscano, grazie a una produzione sempre più attenta e autentica.
La Toscana è stata anche fonte di ispirazione per grandi enologi come Giacomo Tachis, che hanno dato vita ai cosiddetti Super Tuscan. Grandi vini frutto di esperimenti realizzati con vitigni stranieri e affinamenti in barriques. Questo modo di fare vino si distacca completamente dalla tradizione toscana, che predilige il Sangiovese e le grandi botti.  Tra i Super Tuscan prodotti nella zona di Bolgheri abbiamo Sassicaia e Ornellaia mentre nella zona del Chianti Tignanello, Solaia, Cepparello e Flaccianello.

Vino Toscano Storia

L’attività enologica in Toscana inizia moltissimo tempo fa con gli Etruschi. Il vino etrusco era un prodotto estremamente diverso dal vino come lo conosciamo oggi: molto più alcolico e denso, veniva diluito con acqua, spezie e resine. Era molto popolare all’epoca, infatti veniva esportato in tutto il Mediterraneo, fino ad arrivare in Oriente. Era una bevanda per pochi privilegiati.

Con l’Impero Romano la coltivazione della vite divenne sempre più diffusa e le tecniche di vinificazione vennero affinate. In questo modo il vino divenne sempre più bevanda di largo consumo.
Durante il Medioevo la produzione venne dichiarata pratica proibita, poiché accusata di condurre alla perdizione sia dal Cristianesimo che dall’Islamismo. In questo periodo di divieto, i monaci benedettini producevano vino quasi in segretezza, arrivando molto vicini alla qualità di vino che beviamo oggi.
La Toscana è stata una delle prime regioni a riprendersi da questa fase di decadenza. Città come Firenze e Siena ripresero pian piano a vinificare e la vigna divenne luogo sacro, tanto da far nascere i primi disciplinari di vinificazione e denominazione a tutela del prodotto.
Dal 1100 in poi le grandi famiglie nobiliari come Ricasoli e Antinori furono i pionieri dell’enologia toscana moderna. Crearono prima la formula del vino Chianti, sino a giungere a quella odierna del Chianti Classico e poi Biondi-Santiquella innovativa del Brunello.
Da queste eccellenze nasce l’esigenza di tutelare questi prodotti di grandissima qualità: si istituiscono quindi le DOC e le DOCG.
 

Dove fare degustazioni di vino in Toscana

Non possiamo certo dire che le cantine toscane siano poche. Dai grandi produttori alle piccole aziende a conduzione familiare, tutta la regione è disseminata di cantine disposte a fare tour e degustazioni dei loro migliori prodotti. Non ti sarà difficile fare delle esperienze enoturistiche interessanti!
Inoltre, durante tutto l’anno si svolgono moltissimi eventi e sagre dove potrai provare non soltanto ottimo vino, ma anche assaggiare le tipicità toscane.
Insomma, ce n’è per tutti i gusti: sia che tu abbia poco o molto tempo, potrai soddisfare la tua “sete” di conoscenza enologica!

Manifestazioni ed eventi dedicati al vino toscano

Firenze

Febbraio - Chianti Lovers
Marzo - Fuori di Taste
Marzo - I Vini Giusti
Aprile - Centovini d’Italia
Maggio - Mostra del Chianti (Montespertoli)
Giugno - I Profumi di Lamole (Lamole in Chianti)
Giugno - DiVini Profumi (Carmignano)
Luglio - Festival Medicea (Cerreto Guidi)
Settembre - Expo del Chianti Classico (Greve in Chianti)
Settembre - Montefioralle Divino (Montefioralle)
Settembre - Vino al Vino (Panzano in Chianti)
Settembre - Festa dell’Uva (Impruneta)
Settembre - Bacco Artigiano (Rufina)
Dicembre - Formula Chianti (Tavarnelle Val di Pesa)

Siena

Gennaio - Wine & Siena
Febbraio - Anteprima Vino Nobile di Montepulciano (Montepulciano)
Febbraio - Anteprima Vernaccia di San Gimignano (San Gimignano)
Aprile - Orcia Wine Festival (San Quirico d’Orcia)
Giugno - Radda nel Bicchiere (Radda in Chianti)
Luglio - Jazz and Wine (Montalcino)
Settembre - Festa dell’Uva e del Vino (Chiusi)
Ottobre - Siena Wine Fair

Pisa

Febbraio - Piaceredivino (Bientina)
Agosto - Divino Calice (Pomarance)
Settembre - Pisa Food &Wine Festival

Livorno

Marzo - Terre di Toscana (Lido di Camaiore)
Novembre - Mare diVino

Lucca

Maggio - Viavinaria (Montecarlo)
Maggio - Anteprima dei Grandi Cru della Costa Toscana
Luglio - Montacarlo Jazz & Wine (Montecarlo)
Novembre - Festa del Vino Novello e dell’Olio Novo (Montecarlo)

Massa Carrara

Agosto - Bancarel’Vino (Mulazzo)

Arezzo

Agosto - Il Gusto del Guidi

Grosseto

Settembre - Festa dell’Uva (Scansano)

Eventi legati al vino presenti in tutta la Toscana

Agosto - Calici di Stelle
Natale e Pasqua - Cantine Aperte
Marzo - Festa delle Donne del Vino

Degustare il vino toscano al Mercato Centrale

Il Mercato Centrale è un progetto che nasce per ridare vita ai vecchi mercati delle grandi città. Al suo interno la tradizione incontra innovazione e street food d’eccellenza.
Fare degustazioni al Mercato Centrale è un modo intelligente per conoscere la cultura enogastronomica del luogo, soprattutto se non hai molto tempo a disposizione per visitare cantine e enoteche del territorio.

Firenze

Enoteca del Chianti Classico:
L’enoteca del Chianti Classico propone degustazioni guidate dei vini tipici della denominazione, spesso con i produttori come protagonisti.
È un’ottima occasione se sei nella bellissima città d’arte fiorentina e vuoi conoscere la tradizione del vino toscano più conosciuto al mondo.

Livorno

Alle Vettovaglie:
Se ti trovi nella città marinara di Livorno non puoi perderti un giro al suo mercato centrale.
Qui sommelier esperti ti condurranno alla scoperta dei vini toscani e non, da abbinare al piatto perfetto.

Le strade del vino in Toscana

Se sei interessato a conoscere un po’ più a fondo le caratteristiche di ogni zona, esistono le strade del vino. Percorsi pensati appositamente per far conoscere il territorio sia da un punto di vista enoturistico, sia da un punto di vista naturalistico e culturale.
In Toscana si contano ben 16 strade del vino, ciascuna con caratteristiche diverse l’una dall’altra.
Se vuoi fare un tour enologico approfondito, potrai approfittare dell’occasione non solo per fare grandi degustazioni, ma anche visitare città, piccoli borghi, musei (bottone) e molto altro ancora.
Ecco le Strade del vino in Toscana:

  • Strada del Vino di Carmignano
  • Strada del Vino dei Colli di Candia e della Lunigana
  • Strada del Vino Chianti dei Colli Fiorentini
  • Strada del Vino dei Colli di Maremma
  • Strada del Vino Colline Lucchesi di Montecarlo
  • Strada del Vino di Montecucco
  • Strada del Vino delle Colline Pisane
  • Strada del Vino Costa degli Etruschi
  • Strada del Vino Monteregio di Massa Marittima
  • Strada del Vino Montespertoli
  • Strada del Vino Nobile di Montepulciano
  • Strada dei Vino Chianti Rùfina e Pomino
  • Strada del Vino San Gimignano
  • Strada del Vino Terre di Arezzo
  • Strada del Vino Orcia
  • Strada dell’Olio e del Vino de Montalbano
  • Strada dell’Olio e del Vino di Lucca, Montecarlo e Versilia
Torna all'elenco articoli